I prossimi incontri

Bazzi
SABATO 19 OTTOBRE – ORE 17.00

Sede di Via Soperga 36
«Febbre»: scoprirsi sieropositivi a Rozzano
INCONTRO CON JONATHAN BAZZI

Gennaio 2016, Jonathan ha 31 anni e scopre di avere una febbriciattola spossante che non se ne vuole andare. Passa un mese, ne passano due, lui cerca di capire, fa le analisi e, intanto, viaggiando tra le mille ipotesi che internet suggerisce, arriva a pensare di essere all’ultima stadio di una malattia mortale. Poi arriva la diagnosi: Jonathan è sieropositivo al virus dell’HIV. Ed è dal momento in cui avviene questa scoperta che il romanzo di Jonathan Bazzi torna indietro nel tempo e lo riporta agli anni in cui era bambino a Rozzano, anzi «a Rozzangeles», il Bronx del Sud di Milano, la terra da cui vengono Fedez e Mahmood, il paese dei tossici, degli operai, delle famiglie venute dal Sud per lavori da poveri, dei tamarri, dei delinquenti, della gente seguita dagli assistenti sociali, delle case che sono alveari dove il milanese si mischia al siciliano, al napoletano e alle tante lingue di chi vorrebbe stare a Milano, ma che a Milano non ci può abitare. Il ghetto dai cui confini nessuno esce mai, la periferia estrema dove nessuno studia e dove, al massimo, si fanno figli, si spaccia, si fa qualche furto e nel peggiore dei casi si muore. Figlio di genitori ragazzini che presto si separano, allevato da due coppie di nonni, Jonathan percorre la sua personale strada verso la salvezza e il riscatto per fuggire da una periferia in cui la balbuzie, l’amore per i libri, la capacità di commuoversi, il senso dell’ironia e l’omosessualità possono diventare gli ingredienti di una disfatta, ma possono anche diventare le spinte che portano a una vita nuova e, forse, migliore.
Di tutto questo parleremo nel corso della presentazione del romanzo «Febbre» con Jonathan Bazzi, che del romanzo è autore, protagonista e testimone.
Dopo l’incontro c’è la possibilità di partecipare alla cena comunitaria preparata dai volontari del Guado.
Infoline: 370 3719321
Infomail: gruppodelguado@gmail.com

Sodoma
SABATO 23 NOVEMBRE – ORE 17.00

Sede di Via Soperga 36
Una proposta del gruppo giovani del Guado
ESSERE CRISTIANI LGBT IN AFRICA

In occasione della presentazione di un portale dedicato alla vita, alle speranze e alle difficoltà dei cristiani LGBT che abitano nell’Africa Subsahariana, abbiamo pensato di invitare alcuni testimoni di quell’esperienza per capire con loro in che modo possiamo modificare il processo che ha portato il “Continente nero” ad essere, negli ultimi decenni, sempre più ostile nei confronti di omosessuali, lesbiche e transessuali.
Dopo l’incontro c’è la possibilità di partecipare alla cena comunitaria preparata dai volontari del Guado.
Infoline: 370 3719321
Infomail: gruppodelguado@gmail.com

donpaolo
SABATO 7 DICEMBRE – ORE 17.00

Sede da definire
Diree Dio nell’epoca del cambiamento
INCONTRO CON DON PAOLO CUGINI

Il processo di secolarizzazione iniziato negli anni sessanta è diventato ormai un’evidenza in tutti i settori della società, così come sono evidenti le difficoltà che l’istituzione ecclesiale ha nel comprendere questo processo che, non a caso, sta lasciando tantissimo spazio a movimenti di tipo fondamentalista. Ormai si parla di una “società postcristiana”, dove il numero di coloro che frequentano le chiese precipita ogni giorno di più e dove la pratica religiosa diventa sempre di più una rivendicazione identitaria che poco ha a che fare con l’universalismo del messaggio evangelico. Partendo dalla sua ricca esperienza, che l’ha visto missionario in Amazzonia, professore di filosofia nella Facoltà Cattolica di Feira di Santana e parroco a Reggio Emilia e che gli ha permesso di incontrare realtà molto diverse tra loro (si va dalle comunità cristiane di base del Brasile per giungere, attraverso l’incontro con gli studenti africani che si trovano in Italia, ai membri di un gruppo di cristiani LGBT) don Paolo Cugini raccoglie la sfida della secolarizzazione e si mette a riflettere sul futuro del cristianesimo in una prospettiva di fedeltà al Vangelo e di ascolto delle istanze che emergono nella società contemporanea. Di questo e di altro parleremo con lui nel corso della presentazione del suo ultimo libro: Visioni postcristiane. Dire Dio e la religione nell’epoca del cambiamento (EDB, Bologna).
Dopo l’incontro c’è la possibilità di partecipare alla cena comunitaria preparata dai volontari del Guado.
Infoline: 370 3719321
Infomail: gruppodelguado@gmail.com
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...